Vishuddha

 

2a parte: il potere della Fede

Vishuddha, collocato tra le energie del cuore e quelle della mente, aiuta a diventare degli individui equilibrati, con cuore e mente che agiscono all’unisono. In caso contrario, quando è la mente ad avere il controllo, si crede che l’emotività renda incapaci di prendere decisioni, si vedono le emozioni come nemici e gli si nega, spesso, il diritto di esistere. Se, invece, è il cuore a prendere il comando, si tende a cadere nelle illusioni e a perdere il contatto con la realtà, con il qui ed ora. Il rischio di tutto questo è che le scelte e, di conseguenza, la volontà siano motivate dalla paura, dal controllo anziché da un senso di sicurezza interiore. Risvolti negativi di questa situazione possono essere incontrati persino nella crescita interiore quando la volontà mentale di cambiamento e la paura emotiva della trasformazione si susseguono alternandosi in cicli che possono non aver fine.

Ogni scelta, ogni pensiero, ogni parola ha conseguenze biologiche, sociali, ambientali, personali e globali: se si potessero vedere, o prevedere, le conseguenze energetiche delle nostre scelte, quali di queste faremmo? Comprendere le conseguenze energetiche dei pensieri, delle opinioni, delle azioni può aiutare ad ottenere un livello maggiore di onestà: essere veri con sé stessi e con il prossimo è una delle sfide del quinto Chakra.

C’è chi crede che la vita spirituale e quella terrena scorrano su binari separati, in realtà sono una cosa sola: la spiritualità si manifesta nelle scelte che facciamo quotidianamente. Comprendiamo il grado di spiritualità presente nella nostra vita scoprendo cosa ci motiva a fare le scelte che facciamo: siamo guidati dalla paura o dalla fede “in ciò che tutto permea”?

Arriva, ad un certo punto dell’esistenza, il momento in cui comprendiamo che la vita non dipende solo dal “potere personale” o dalla nostra volontà, le cose non vanno come desideriamo e situazioni, eventi particolari o malattie ci mostrano che le nostre capacità sono insufficienti per superare la crisi che stiamo vivendo. La consapevolezza di questi limiti, riconosciuti con onestà e umiltà, ci porta ad affidare la vita e le scelte al “divino”, a “ciò che permea tutto il creato”.

Le energie spirituali del quinto Chakra ci insegnano a rinunciare al bisogno di sapere perché certe cose accadono e ci portano ad aver fiducia che, comunque, esse fanno parte di un disegno spirituale superiore. Ci ricordano, anche, che giudicare, mentire, esprimere pensieri negativi, avere paura sono errori spirituali e che possiamo liberarci da essi grazie alla volontà e alla fede. In ogni momento posso scegliere se giudicare o no, se aver paura o no,  se mentire o no…dove dirigo la mia volontà là va anche la mia energia, la mia spiritualità. Affidarsi al “divino”, infine, significa scegliere di essere liberi dalle illusioni fisiche, non dalle gioie, dai piaceri o dalle comodità che la vita materiale ci offre.

Per portare in equilibrio il quinto Chakra, o per mantenerlo i buono stato, possiamo utilizzare il colore azzurro sia nell’abbigliamento che nell’arredamento, ascoltare musica rilassante che faciliti la meditazione e l’ascolto di sé stessi, distendersi a guardare un cielo azzurro e senza nuvole, ma soprattutto:

  • Non giudicare.
  • Non mentire.
  • Scegliere le parole per comunicare i propri pensieri e sentimenti in modo che non siano mai offensive o che esprimano negatività.
  • Non avere aspettative, ma essere disposti a ricevere.
  • Rinunciare al bisogno di sapere perché avvengono certi eventi.
  • Considerare ciò che accade quotidianamente come occasioni per apprendere e sperimentare un modo di vivere spirituale anziché materiale o illusorio.

Pubblicato da: Andrea

______________________________________________________________________________________

Bibliografia:

Atlante dei Chakra, Kalashatra Govinda, Macro Edizioni

Anatomia dello Spirito, Carolin Myss, Anima Edizioni

Manuale dei Chakra, Sharamon-Baginski, Ed. Mediterranee

______________________________________________________________________________________

Vedi anche:

V Chakra: Vishuddha

Anahata

Manipura

Svadhistana

Muladhara

Annunci

Pubblicato il 02/05/2012, in Yoga con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...