I Fiori della “Luce”

        “ La salute, ripeteva il Dr. Bach, è il risultato di una perfetta armonia tra anima mente e corpo”.

Riuscire ad ottenere questo meraviglioso equilibrio interiore, ci permette di riconoscere la nostra essenza divina e di ricordare la ragione più profonda della nostra esistenza su questa terra. Ci insegna ad onorare e rispettare la nostra mente, il nostro cuore e il nostro corpo e a considerarli strumenti che ci consentono di raggiungere la pienezza dell’essere. Quanto più ci avviciniamo a questo stato di grazia, tanto più riusciamo a sviluppare sentimenti di amore, compassione, coraggio, tolleranza, perdono e vera gioia di vivere. Per contro, quanto meno riusciamo a realizzare queste virtù, tanto più apriamo le porte alla paura, al dubbio, all’indifferenza, al dolore e a sentimenti che comunque ci allontanano dalla luce.

Nel 6° e 7° chakra è maggiormente percepibile l’unione col Divino ed è a questi livelli superiori che termina l’essere manifesto, per divenire non manifesto. Non riconoscere o, peggio ancora, rifiutare quest’unione, provoca un distacco dal vero sé, scollegando l’anima dalla vita. Lo stato di alienazione che ne consegue, produce, in taluni casi, stati emotivi estremamente difficili da gestire. Nel corso del tempo l’uomo si è allontanato da tutto ciò che è naturale, dimenticandosi di essere un tutt’uno con l’Universo. Ha iniziato a identificarsi sempre più con le proprie ricchezze materiali, col proprio ruolo nella società, col lavoro, con le proprie credenze, creando continuamente illusioni e falsi miti.

In un epoca di passaggio come la nostra, dove le false certezze si stanno sgretolando ad una ad una, la percezione che esiste qualcosa di superiore e infinitamente più grande si fa strada nei cuori e nei pensieri di molte persone. Proprio queste persone, nel decidere di “stare bene”, compiono un azione di responsabilità, più o meno consapevole, nei confronti dell’intera umanità. Ogni pensiero, ogni risposta emotiva, ogni gesto, anche il più insignificante, ha un impatto incalcolabile su ogni essere vivente. Perciò decidere di “stare bene” è un vero e proprio atto d’amore!

“Guarire” è un cammino lungo e tortuoso, che inizia quando decidiamo di prendere in mano la nostra vita, smettendo di delegare all’esterno la responsabilità di come ci sentiamo!  Osservare e ascoltare sé stessi, guardarsi “allo specchio” con occhio sincero, riconoscere le emozioni che viviamo e i sentimenti che proviamo, quasi mai ci fa stare bene. Anzi, alcune volte questa introspezione può risultare molto dolorosa, al punto che rimpiangiamo le nostre vecchie false sicurezze. Comunque difficilmente si torna indietro! Quando si inizia un percorso di consapevolezza, è sempre più difficile rimanere indifferenti al fatto che i pensieri e le parole che pronunciamo provocano effetti più o meno positivi su noi stessi e sul resto dell’umanità, non riusciamo più a provare emozioni di qualsiasi genere, pensando che non dipende da noi, non possiamo più restare fermi ad aspettare che qualcuno faccia il lavoro che solo noi possiamo fare!

I Fiori di Bach ci accompagnano dolcemente lungo il nostro percorso, ci sostengono quando sentiamo di non farcela più, ci rassicurano quando proviamo paure terribili e a volte inconfessabili, ci aiutano a mantenere il controllo quando rischiamo di perderlo, accendono una luce in fondo al tunnel dove ci siamo infilati, ma soprattutto ci ricordano che le emozioni negative non vanno assecondate, giustificate o represse, bensì trasformate con amore e pazienza nel loro potenziale positivo.

I fiori suggeriti per il 6° e 7° Chakra agiscono su alcuni stati d’animo negativi prodotti dallo squilibrio energetico di questi centri superiori.

.

Aspen (Pioppo Tremulo): “Per quelle paure imprecisate e sconosciute che non hanno spiegazione o giustificazione. Il soggetto può essere in preda a terrore per qualcosa che non sa, ma crede stia per accadergli. Questi timori imprecisati e sconosciuti possono sopraggiungere il giorno o la notte. Chi ne soffre ha spesso paura di confessare la propria pena agli altri.” Aiuta a superare angosce e paure d’origine ignota, donando un profondo senso di pace interiore. Ristabilendo il contatto con la propria essenza spirituale, torna nuovamente la  fiducia nell’infinita forza dell’ amore Divino.  Consente inoltre alle persone particolarmente sensibili di aumentare le capacità di percezione, senza più diventare vittime delle proprie paure, utilizzando questo dono in maniera costruttiva, anche al servizio degli altri.

________

.

Cherry Plum (Mirabolano): “Per le paure di chi ha la mente troppo affaticata, teme di perdere la ragione, di commettere azioni orribili e spaventose, che vorrebbe evitare perché si rende conto che sono sbagliate; nonostante ciò, se le ritrova comunque in mente ed è tentato di compierle.” Dona padronanza di sé, controllo e fiducia delle proprie facoltà mentali. Permette di acquisire maggior consapevolezza e capacità di gestione delle proprie emozioni.  In casi estremi, quando le sensazioni diventano così forti da far temere il peggio, si consiglia vivamente l’aiuto di un buon terapeuta.  Ricordo inoltre che Cherry Plum fa parte del Rescue Remedy.

________

.

Chestnut Bud (Gemma di Ippocastano):”Per chi non sa trarre il giusto profitto dall’osservazione e dall’esperienza diretta e necessita di più tempo degli altri per fare proprie le lezioni della vita quotidiana. Mentre una sola esperienza può essere sufficiente per alcuni, queste persone ne hanno bisogno di più, a volte molte di più, prima di imparare. Così, rimanendoci male, si trovano a commettere lo stesso sbaglio più di una volta. Per quelle persone alle quali un solo errore o il consiglio degli altri non bastano, per evitare di fare più volte la stessa esperienza negativa.Dona la capacità di apprendere dalle esperienze fatte, evitando così di ripetere sempre gli stessi errori. Aumenta il grado di attenzione, concentrazione e discernimento, consentendo così di progredire serenamente e consapevolmente nella vita.  E’ un ottimo Rimedio per gli studenti che imparano con molta fatica.

________

.

Gorse (Ginestrone): “Per quelli che hanno perso ogni speranza e pensano che nessuno possa fare più niente per loro. Per obbedire ad una imposizione o per far piacere a qualcuno queste persone possono anche sottoporsi a varie cure, ma ripetono sempre a chi sta loro vicino di avere ben poche speranze di guarigione.” Dona nuovamente speranza e fiducia nei confronti della vita. Consente a chi “ha gettato la spugna”  di ricordare lo scopo e il senso più profondo della propria esistenza, riconoscendo che la “vera guarigione”avviene nel proprio “vero se”. Il Dr. Bach usava definire questo Rimedio “il sole in bottiglia”. Scrisse anche: “Queste persone danno l’impressione di avere un forte bisogno, nella loro vita, di un raggio di sole che scacci le nuvole scure e tristi”.

________

.

Mustard (Senape Selvatica): “Per quelli che sono soggetti a momenti ricorrenti di malinconia o addirittura di disperazione, come se una nube di piombo li avvolgesse e nascondesse loro la luce e la gioia di vivere. In genere non c’è una spiegazione razionale per questi attacchi. In queste condizioni è quasi impossibile apparire felici ed allegri.

Dona gioia e speranza, permettendo di affrontare anche i momenti più cupi, senza lasciarsi opprimere. Dal punto di vista energetico, aiuta a mantenere ad un buon livello di attenzione, percezione e reazione,  le funzioni fisiche e  mentali, altrimenti compromesse dallo stato depressivo. Dal punto di vista spirituale, consente di ricollegarsi all’Unità e alla Sorgente interiore di luce e amore.

________

.

White Chestnut (Ippocastano Bianco): “Per chi non riesce ad evitare di pensare a cose che non vorrebbe proprio che gli occupassero la mente. Ciò succede solitamente nei momenti in cui non c’è niente di reale che possa davvero interessarlo. I pensieri molesti, anche se respinti, torneranno immancabilmente ad assillare la mente e ad involversi su se stessi, con la conseguenza di una penosa sofferenza psichica. La presenza di questi fantasmi mentali non permette di vivere in pace e interferisce con la capacità di concentrarsi sui doveri e sui piaceri quotidiani.” Dona la capacità di controllare e dirigere i propri pensieri, rendendoli maggiormente costruttivi e legati alla realtà, consentendo di trovare risposte e soluzioni a problemi creduti irrisolvibili.  Il rinnovato equilibrio mentale favorisce calma e silenzio  interiore, capacità di concentrazione e introspezione,  requisiti utili,  oltre che nella vita di tutti i giorni, anche per potersi predisporre ad uno stato meditativo. Il Rimedio risulta utile nei casi d’insonnia causata appunto da pensieri incontrollati e ossessivi.

________

.

Wild Rose (Rosa Canina): “Per quelli che, senza ragione apparente, si rassegnano a tutto ciò che succede e scivolano così attraverso la vita, la prendono come viene, non fanno alcuno sforzo per migliorarla o per raggiungere la felicità. Si sono arresi all’avversità della vita senza neanche lamentarsi.” Consente di superare lo stato di apatia e rassegnazione, donando voglia di vivere, entusiasmo, energia, senso dell’umorismo e vitalità. Restituisce il desiderio di partecipare attivamente alla vita, ritrovando le motivazioni che la rendono degna di essere vissuta.

Le foto dei fiori sono tratte da:

Aspen: Paul Wray, Iowa State University, Bugwood.org

Cherry Plum: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Prunus_cerasifera1.jpg

Gorse: George Markin, USDA Forest Service, Bugwood.org

Mustard: Tom Heutte, USDA Forest Service, Bugwood.org

White Chestnut: Paul Wray, Iowa State University, Bugwood.org

Wild Rose: Jan Samanek, State Phytosanitary Administration, Bugwood.org

Pubblicato da: Anna

______________________________________________________________________________________

Bibliografia:

Enciclopedia dei fiori di Bach”; M.F. Coccolo;Ed. Riza

I fiori curativi e altri rimedi”, E. Bach; Ed. Giunti

Guarire con i fiori”, E. Bach; Ed. Nuova Ipsa

“Il libro completo dei fiori di Bach”, F.Nocentini-M.L. Peruzzi; Ed. Giunti Demetra

Il grande libro dei fiori di Bach”, Mechthild Scheffer; Ed. Corbaccio

Annunci

Pubblicato il 20/01/2013, in Fiori di Bach con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...