Wesak 2013

  WESAK 2013

25 aprile, ore 21.57

Il Wesak è una festività mobile celebrata da milleni in oriente, nella notte del plenilunio nella costellazione del Toro. Sebbene sia una festa Buddista, è un evento rivolto a tutti gli uomini senza barriere di razza o di religione ed è un incontro di meditazione e preghiera.
Si narra che quando Buddha morì nella notte del plenilunio nella costellazione del Toro, mentre stava per varcare la soglia del Nirvana, si trovò immerso nella Luce della Beatitudine eterna. Buddha, arrestatosi su quella soglia, si volse a guardare indietro verso il genere umano e rivedendo la sofferenza degli uomini, provò un’enorme compassione. Dinnanzi ai grandi Esseri di Luce delle Gerarchie Celesti che erano pronti ad accoglierlo, Egli formulò un giuramento: ogni anno, nel momento esatto del plenilunio nella costellazione del Toro, Egli sarebbe tornato sulla terra a portare la sua benedizione a tutta l’umanità, per incoraggiarne l’evoluzione spirituale.
In questo particolare giorno, l’umanità ha la possibilità di ricevere la benedizione congiunta di Buddha, di Cristo e dei Grandi Maestri. Secondo un’antica leggenda, l’iris sboccia nel momento esatto in cui il Buddha ritorna sulla terra, per questo motivo questo fiore è diventato il simbolo del Wesak.
La cerimonia avviene nell’Himalaya alle pendici del monte Kailash uno dei luoghi più sacri e magnetici della Terra. Quando tutto è pronto per la cerimonia arrivano i grandi Maestri Ascesi, Il Buddha si manifesta nel suo Corpo di Luce per circa otto minuti, elargendo la sua benedizione a tutta l’umanità.

Da alcuni anni il Wesak viene festeggiato anche qui in Italia e in tante altre parti del mondo, (non solo nell’Himalaya). Il rituale fondamentale della cerimonia del Wesak consiste nel:

-Visualizzazione della Valle del Wesak: “Visualizziamo ora la Valle del Wesak che si trova alle pendici del Monte Kailash in Tibet.
E’ una valle a forma d’imbuto e si restringe verso nord-est, dove una grande roccia bianca e scintillante, dalla forma di un altare, ne chiude il punto più stretto. Attorno la roccia altare le rocce formano un piccolo anfiteatro, dove a semicerchio sono disposti tutti i Maestri della Fratellanza Spirituale, quei Grandi Esseri che sono i custodi in terra del Piano di Dio per il nostro pianeta e l’umanità.
La valle è punteggiata di fiori d’iris e un torrente l’attraversa per andare ad alimentare poco lontano uno splendido e luminoso chiaro lago blu.
Una grande massa di persone è presente, in silenzioso raccoglimento e preghiera.
Visualizziamoci seduti nella valle, in mezzo a queste persone.
Sulla roccia altare c’è una coppa di cristallo colma di acqua purissima e dietro ad essa, rivolto verso noi tutti riuniti, il Cristo, il Maestro dei Maestri, e accanto a Lui la Madre Divina.
Rivolti a Lui, ripetiamo assieme ai Maestri e a tutti i presenti nella valle il mantra tibetano OM MANI PADME HUM che genera Amore e Compassione nei confronti di tutte le creature dell’universo.” ( la visualizzazione è tratta dal sito http://www.wesak-italia.it)

-Visualizzazione dell’arrivo del Buddha, della sua unione con il Cristo e la loro benedizione dell’acqua, dei fiori e dei partecipanti, durante 8 minuti di silenzio.

-Ripetizione della Grande Invocazione (questa preghiera è stata data dai Maestri, non appartiene ad alcun gruppo o ad alcuna religione in particolare ma a tutta l’umanità):

LA GRANDE INVOCAZIONE

Dal punto di Luce entro la Mente di Dio
affluisca luce nelle menti degli uomini
Scenda Luce sulla Terra.

Dal punto di Amore entro il Cuore di Dio
Affluisca amore nei cuori degli uomini.
Possa Cristo tornare sulla Terra.

Dal centro ove il Volere di Dio è conosciuto
Il proposito guidi i piccoli voleri degli uomini;
Il proposito che i Maestri conoscono e servono.

Dal centro che vien detto il genere umano
Si svolga il Piano di Amore e di Luce,
E possa sbarrare la porta dietro cui il male risiede.

Che Luce, Amore e Potere
ristabiliscano il Piano Divino sulla Terra.

-Ripetizione di 12 Om

Durante la celebrazione del Wesak vengono lette preghiere di tutto il mondo appartenenti alle diverse religioni, ognuno dei partecipanti porta un fiore e dell’acqua. Al termine della celebrazione ciascuno prenderà un fiore a caso e riceverà l’acqua caricata.

Per partecipare alla celebrazione del Wesak a Mestre – Venezia vedi qui!

Pubblicato da: Francesca

______________________________________________________________________________________

Bibliografia:
Annunci

Pubblicato il 22/04/2013, in Riflessioni con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...